Implantologia

L’implantologia permette una riabilitazione protesica fissa evitando di dover ricorrere a protesi mobili (dentiere).

Oggi ricerca clinica e tecnologia consentono di ottenere ottime prestazioni biomeccaniche incrementando così la percentuale di successo delle terapie implantari.

Questo tipo di intervento è sempre preceduto da un’attenta valutazione della salute generale del paziente e dallo studio clinico e radiografico del caso e nei casi in cui non ci sia sufficiente disponibilità di tessuto osseo, si può ricorrere ad interventi di chirurgia ossea rigenerativa.
Per il mantenimento nel tempo delle riabilitazioni protesiche e degli impianti dentali, è fondamentale inserire il paziente in un protocollo di controlli periodici e sedute di igiene orale professionale.

 

Cos’è un impianto?

È una vite in titanio che viene inserita nell’osso attraverso un piccolo intervento chirurgico per sostituire un dente perso, o per avvitare e ancorare protesi più complesse, che sostituiscano una parte o tutti i denti di un’arcata.
Gli impianti possono avere varie forme, lunghezze e diametri.

 

A chi è rivolto l’intervento di implantologia?

Può essere effettuato solamente dopo che il processo di sviluppo delle ossa mascellari si è completato, significa che gli unici pazienti che non possono essere sottoposti a questo tipo di intervento sono i bambini e gli adolescenti.
Le moderne tecniche chirurgiche consentono di restituire una dentatura fissa ed esteticamente eccellente a quasi tutti i pazienti adulti.

 

Come funziona?

Prima di iniziare valutiamo attentamente lo stato di salute generale del paziente, significa che può essere necessario prescrivere alcuni accertamenti diagnostici e consulenze specialistiche. La moderna implantologia consente di intervenire anche su pazienti affetti da gravi patologie sistemiche, come diabete o cardiopatie, se tali condizioni sono perfettamente sotto controllo.

È inoltre necessario eseguire esami radiologici specifici come la classica panoramica e la tomografia computerizzata, che consente di valutare il volume dell’osso in maniera tridimensionale e per ottenere una corretta diagnosi.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram